Ass.I.S.A.

L’Ass.I.S.A., (Associazione Italiana di Spagyria e Alchimia) si è costituita a Cesena nell’anno 2003, fondata da due appassionati ricercatori dell’antica Scienza della Natura.

L’Associazione ha lo scopo di divulgare la Spagyria e l’Alchimia, la conoscenza dei rimedi e delle medicine naturali, in particolar modo i rimedi spagirici ed alchemici. Organizza convegni, seminari, stage, corsi e congressi nazionali ed internazionali sulle discipline che riguardano la Medicina complementare o integrata come: Spagyria, Alchimia, Iridologia, Astrologia medica, Kinesiologia, Radioestesia, Fitoterapia, Oligoelementoterapia e Aromaterapia, collaborando con diverse associazioni che hanno interessi simili. I corsi teorico-pratici di Spagyria affrontano lo studio del Regno Vegetale e del Regno Minerale e spiegano come si preparano le Tinture Spagyrico-alchemiche di Solanimus (T.S.A.), le Quintessenze Spagyriche di Paracelso, l’Alcool Spagyrico, ecc….

Gli stage di Alchimia affrontano lo studio della Filosofia Alchemica, l’interpretazione del linguaggio ermetico dei Saggi e percorrono il cammino dellaVia del Cinabro”.

L’Ass.I.S.A. si avvale della collaborazione dei migliori esperti nelle diverse discipline, sia come relatori che nello sviluppo dell'attività di ricerca e approfondimento delle varie tematiche dei corsi e, più in generale, di tutte le discipline dell’area d’interesse dell’associazione.

ASS. I.S.A.

Dei colori

 

DEI COLORI IN GENERALE

Manoscritto alchemico inedito, secolo diciassettesimo

 

Questa opera è stata citata da Borelle, nella Biblioteca degli autori chimici, sotto  lo stesso titolo “Dell’interruzione del sonno cabalistico, o rivelazione di fiabe dell’antichità”, M. S. ex museo D. de l’oberie, Eutetiae pag. 1596.

Questa  opera  è anche citata nelle “Dimore filosofali” di Fulcanelli, vedi edizioni mediterranee I vol., pag. 63

Il primo è il nero che deve comparire nella putrefazione, ed è segno della buona soluzione, l’altro principale è il bianco e lucente come un coltello ben lucidato, e che sui bordi del matraccio, cominci ad ingiallire, e l’ultimo è il rosso, di un rosso di melagrana o di papavero campestre, ma bisogna notare che prima di giungere a questo ultimo, questo passerà quantità di altri colori intermediari che vengono dall’universalità della nostra materia che è capace di ogni irregolarità, principalmente dei colori.
Ma bisogna fare ben attenzione all’ordine che in primo luogo appaia del nero; in secondo luogo del bianco; in terzo luogo il rosso non anticipando il suo compagno o precederlo, perché se il rosso precederà il bianco, questo sarà segno che i fiori dell’oro saranno bruciati, e che il fuoco sarà stato troppo violento prima del bianco. Ne bisogna dire altrettanto del nero. Perché se il bianco apparirà prima del nero, mostra che non si è avuto affatto corruzione nella nostra materia. E se non si è avuto affatto corruzione nella nostra materia, sarà impossibile farne seguire la generazione. Inoltre bisogna capire doppiamente questi colori, ovvero della pratica che si fa a questo punto senza la separazione degli Elementi né alcuna irrigazione, e dell’altra che si fa con irrigazione, tanto che non c’è che da mettere una volta la materia nel vaso senza inumidire niente, il colore nero non apparirà che una volta, ma dove bisogna inumidire una od otto volte il colore nero apparirà tante volte per quanto voi farete le imbibizioni. E perciò, ci sono parecchi i quali dicono che spesso la nostra opera si annerisce, e spesso si imbianca. La ragione è tante volte quanto si inumidisce, si fa sempre una corruzione della materia da portare alla generazione. E così inumidendola spesso, il colore nero apparirà spesso e le sue irrigazioni si fanno fino a che la pietra sia fusibile di più e che la terra o cagliato di quella possa meglio e più sicuramente fissare la sua Acqua.
Ce ne sono addirittura, che malgrado le due pratiche, ne ammettono una terza, ovvero di inumidirla dell’Acqua solare. La pietra essendo al bianco perfetto, ed allora il vero nero non appare, ma un violetto scuro, e dopo il bianco fino al rosso di papavero, tutti i colori sono buoni.

Traduzione di Solanimus.............

 

 

ASS. I.S.A.

Prossimi Corsi

Ass.I.S.A. Via Rovescio, 165 - 47522 Cesena (FC) ITALY

Media Consulting posizionamento siti internet